La nascita dell’archeologia preistorica

immagine per La nascita dell'archeologia preistorica
La nascita dell’archeologia preistorica

All’interno della cassetta sono collocati diversi reperti rinvenuti nella seconda metà dell’Ottocento nella terramara di Parma. P. Strobel e L. Pigorini introdussero il termine terramara per indicare i villaggi preistorici che punteggiavano la pianura padana centrale e che oggi datiamo tra la metà del XVI e la metà del XII secolo a.C.
La terramara di Castione Marchesi e quella di Parma furono le prime da loro visitate (e in parte scavate) e alcuni dei reperti provenienti da tali siti furono descritti e illustrati da Strobel nella sua pubblicazione intitolata Avanzi preromani raccolti nelle terremare e palafitte del Parmense.
La cassetta, per contrasto appartenente al tipo impiegato su gran parte degli scavi archeologici degli ultimi decenni, contiene frammenti ceramici, di fauna, in terracotta: alcuni di essi sono stati presentati da Strobel, tra 1863 e 1864, nelle tavole di Avanzi preromani